L come “La Viaggiatrice di O. Nel labirinto”. (o E come Elena Cabiati)

copertina-la-viaggiatrice-ivan-214x300

Di ritorno dall’avventura veneziana, Gala si ritrova nuovamente a Torino, cercando di condurre una vita il più ordinaria possibile, se mai ordinaria possa essere la vita di una maga adolescente, poco disposta a curarsi degli interessi e delle abitudini dei suoi coetanei.

L’avventura di Venezia l’ha messa a dura prova, faccia a faccia con una realtà che non ha risparmiato alcun dolore, né a lei, né ai suoi compagni di viaggio, ed ora, Gala, Kundo e Aron cercano in tutti i modi di rimettere insieme i cocci e curare le ferite del corpo e dell’anima. Continua a leggere

V come “Ventiquattro secondi”. (o S come Simone Marcuzzi) #ibc16 n° 10

ventiquattro secondiAutobiografia del primo italiano a giocare in NBA. E poco importa se io ho capito solo verso la fine che si tratta di un personaggio inventato. Giuro.

Vittoriano Cicuttini vive ad Ipplis, vicino a Cividale del Friuli, con il padre, nella vecchia casa dei nonni. Di notte ascolta i muri della sua stanza per sentire la voce della mamma, perché lui non sa dove sia, non ha idea di dove l’abbiano messa, sa solo che tutti i suoi compagni ne hanno una e lui no. Continua a leggere

C come Cristina Di Canio. “La libreria delle storie sospese”, una #scatolalilla dove i sogni diventano realtà.

di-canioIn tanti aspettavamo questo momento da molto tempo. L’abbiamo sentito vibrare nell’aria da mesi, abbiamo visto crescere l’ansia e l’emozione negli occhi della nostra libraia del cuore, colei che da ieri, 5 maggio 2016, esordisce come scrittrice del cuore con il suo già amatissimo romanzo “La libreria delle storie sospese”, Rizzoli.

Cristina Di Canio non è una scrittrice, anche se poi, magari, leggendo questo libro, scopriremo che invece è ANCHE questo. Cristina è una “spacciatrice di sogni” che nel 2010, a soli 26 anni, decide di seguire il suo, di sogno, molla un lavoro a tempo indeterminato e apre una piccola libreria di quartiere, “Il mio libro”, a Milano, in Via Sannio 18, una via che non è di passaggio, che se la vuoi trovare ci devi andare di proposito. Decide coraggiosamente di voler essere felice, nonostante la consapevolezza del rischio. Continua a leggere

L come “L’Amore è una Favola.” (o A come Annarita Briganti)

GIOIAEd eccola di nuovo qui, la nostra #GioiaLieve. L’avevamo lasciata su un volo, diretta a Valencia, alla ricerca di una figlia tutta sua, con tutti i mezzi e a tutti i costi.

E’ tornata a Milano, #Gioia, la città che la ha adottata. E’ tornata cambiata e più forte, nonostante tutto, decisa più che mai a prendersi dalla vita ciò che vuole veramente e ciò che le spetta, senza compromessi, senza ripieghi.

Piena di impegni, con il lavoro che non la fa fermare un attimo, uno sfratto imminente e uno stalker che la disturba sempre di più. Le viene richiesto di scrivere la prefazione al catalogo della mostra Rebel Hearts di #GuidoGiacometti, scultore figlio d’arte che cerca di superare la superiorità del padre attraverso le sue opere, definite “installazioni sentimentali”.  Continua a leggere

L come “La Resa”. (o F come Fernando Coratelli)

_E’ l’11 giugno. Milano è sotto attacco terroristico. Quattro kamikaze si fanno saltare in aria, più o meno contemporaneamente, rispondendo così al volere di Allah in cambio dell’ingresso nel Paradiso Eterno, in altrettanti punti diversi della città: Cadorna, la fermata della linea gialla in Stazione Centrale, il quartiere finanziario e la questura. Nel giro di una manciata di minuti Milano è esplosa, è sommersa dalla polvere, dalle grida di terrore e disperazione di coloro che l’hanno scampata ma che hanno visto morire sotto i loro occhi persone care e non. Nel giro di una manciata di minuti Milano si spaventa, si paralizza e si ridesta in un mondo che non è più come prima, anche se il tempo continua a scorrere come se nulla fosse successo.

Frastornati dagli eventi e dal pensiero fisso “l’ho scampata per poco”, i quattro protagonisti di questo romanzo si ritrovano a fare i conti con le loro vite e cercare un nuovo senso. Continua a leggere