O come “Olive Kitteridge.” (o E come Elizabeth Strout)

olive-cover-libroA Crosby, nel Maine, scorrono le vite degli abitanti di un angolo di mondo piccolo e senza importanza, sotto gli occhi critici di Olive Kitteridge, insegnante di matematica in pensione, che osserva gli animi, il tempo che passa e la storia che cambia, senza farsi sfuggire nulla. Continua a leggere

N come “Nemmeno le galline”. (o A come Alessio Mussinelli)

GALLINE 2Sarnico, agosto 1938. Gli abitanti sono tutti eccitati per l’imminente gara di canto di uccelli, che da anni rende onore al piccolo paese. Ognuno vorrebbe aggiudicarsi la vittoria, da troppo tempo ormai di proprietà di Carlo Astolfi che, con metodi non proprio legittimi, riesce sempre ad aggiudicarsi il premio. Vorrebbe vincere soprattutto Guido Arcangeli, cognato dell’Astolfi, che, punto nell’orgoglio dal fatto che l’uccello del rivale canta che è una meraviglia e il suo no, cade vittima di una sorta di esaurimento che gli causa fallimento anche sotto le lenzuola, lui che, si sa, non si è mai sottratto ai suoi doveri, né con la moglie, né con le altre donne del paese. Continua a leggere