E come “Estensione del Dominio della Lotta”. (o M come Michel Houellebecq)

estensioneLa lucidità che caratterizza le pagine di questo libro è precisa, pericolosa e devastante. Lo leggete e vi guardate allo specchio. E’ impossibile non farsi coinvolgere, non riconoscersi, a tratti, tra le righe di una vita che potrebbe tranquillamente essere la nostra.

“Ho appena compiuto trent’anni. Dopo un avvio caotico, negli studi sono riuscito a cavarmela dignitosamente; oggi sono un quadro medio. Analista-programmatore in una società di servizi informatici, il mio stipendio equivale a due volte e mezzo lo SMIC (Salaire Minimum Interprofessionel de Croissance: l’equivalente del nostro salario minimo sindacale); il che significa già di per sé un buon potere d’acquisto. Continua a leggere

Annunci

V come “Vicolo Cannery” (o J come John Steinbeck)

vicolo cannery“Il Vicolo Cannery a Monterey in California è un poema, un fetore, un rumore irritante, una qualità della luce, un tono, un’abitudine, una nostalgia, un sogno. Raccolti e sparpagliati nel Vicolo Cannery stanno scatole di latta e ferro e legno scheggiato, marciapiedi in disordine e terreni invasi dalle erbacce e mucchi di rifiuti, stabilimenti dove inscatolano le sardine coperti di lamiera ondulata, balli pubblici, ristoranti e bordelli, e piccole drogherie zeppe, e laboratori e asili notturni. I suoi abitanti sono, come disse uno una volta, ‘Bagasce, ruffiani, giocatori e figli di mala femmina’, e intendeva dire: tutti quanti. Se costui avesse guardato attraverso un altro spiraglio avrebbe potuto dire: ‘Santi e angeli e martiri e uomini di Dio’, e il significato sarebbe stato lo stesso. Continua a leggere