“Caro mondo.” (Bana Alabed)

BANABana è una bambina che, come tanti altri bambini della sua età, è costretta ad imparare in fretta, sulla sua pelle, il significato della guerra, quanti tipi di bombe diverse esistano, cosa voglia dire “perdita” e “dolore”. A differenza di tanti altri bambini come lei, che sotto le bombe ci hanno lasciato la vita, Bana sopravvive, giorno dopo giorno, alle crescenti atrocità. Continua a leggere

Annunci

“L’estate che sciolse ogni cosa.” (Tiffany McDaniel)

estate-sciolseGli anni ’80 rappresentano un mondo dal quale noi quarantenni di oggi non potremo mai prescindere, ce li porteremo sempre addosso come una delle cose più strane e più belle che ci sia mai capitata.  Continua a leggere

“Di notte sotto il ponte di pietra.” (Leo Perutz)

PERUTZUn viaggio fantastico, alla scoperta di una misteriosa Praga alla fine del sedicesimo secolo, che, tra vicoli bui, case diroccate, simboli religiosi, il fiume che la attraversa e un ponte di storica importanza, appare qui come un posto magico. Continua a leggere

“La pizza per autodidatti.” (Cristiano Cavina)

cavina2Cristiano Cavina è uno che, se lo porti in macchina da Milano a Solonghello, non apre bocca, se ne sta zitto zitto seduto dietro, e ok, era mattino e si era alzato presto, però poi arriva a SPAM e, quando tocca a lui, inizia a raccontare la sua storia, la pizza, Casola, la famiglia, l’ITIS, la Dandini che lo scambia per un tecnico, e non si ferma più e tu staresti lì delle ore ad ascoltarlo e alla fine gli vuoi bene per sempre.  Continua a leggere

“Gli stonati.” (AA.VV. a cura di Alessio Romano)

Cover_140x200+5mmQuesto “manifesto letterario”, questa antologia, curata da Alessio Romano per NEO.Edizioni, è una vera e propria chiamata alle armi in favore della legalizzazione della Cannabis, in memoria di Marco Pannella e nel rispetto di una proposta di legge ancora in discussione e della quale si continuano a perdere le fila. Continua a leggere