L come “La più amata.” (o T come Teresa Ciabatti)


1496129834275.jpgTeresa Ciabatti è la figlia, la gioia, l’orgoglio, l’amore del Professore Lorenzo Ciabatti, primario dell’ospedale di Orbetello, medico di grande fama nazionale e internazionale, formatosi molto giovane in America, talentuoso e modesto, un benefattore, un santo, dice qualcuno. Amato e temuto da tutti, Teresa è la sua figlia adorata, speciale, viziata, cresciuta tra agi smisurati, in case maestose come pochi potevano permettersi allora. In Versilia, in quegli anni, quasi nessuno era proprietario di un’immensa villa con piscina, forse solo gli Agnelli. E Lorenzo Ciabatti.

Questa bambina speciale, abituata a primeggiare ovunque, spesso solo grazie al cognome, vive un’infanzia apparentemente molto felice, tra lusso, sfarzo e capricci costantemente accontentati. Costruisce un castello d’oro per le sue Barbie con i 23 lingotti trovati in uno dei cassetti del padre, è l’unica a cui il Professore consente di indossare l’anello con lo zaffiro da cui non si separa mai, l’anello del potere, come lo chiamano alcuni, perché Lorenzo Ciabatti, il Professore, è un uomo molto potente, in grado di smuovere le montagne anche con una semplice telefonata.

Non servirà molto a Teresa per capire, una volta diventata adolescente, che le attenzioni e la benevolenza che il mondo le dimostra non sono altro che il frutto di un totale servilismo riservato al padre. Dalla bambina amata e coccolata che era, diventa ben presto un’adolescente viziata, arrogante, indisponente, irascibile, incapace di costruire validi e solidi rapporti umani, in costante conflitto con la madre.

Inizia ad interrogarsi su chi sia veramente suo padre, un benefattore che ama i poveri? O un uomo spietato e senza scrupoli che forse ha avuto a che fare con alcuni degli eventi più bui della storia recente?

La Teresa adulta si convince così ad intraprendere un cammino di introspezione e di ricerca, nel tentativo di scoprire i lati oscuri di una vita appariscente e di comprendere, cercando di ricostruire in tutti modi possibili la vera figura del padre, i motivi che l’hanno portata a diventare la donna che è, una donna incompiuta.

Tra i cinque finalisti al Premio Strega 2017, il romanzo si legge velocemente e volentieri, lo stile e il ritmo reggono bene fino alla fine, ma, per quanto e come ne ho sentito parlare, mi aspettavo qualcosa di più.

LA PIU’ AMATA – TERESA CIABATTI

MONDADORI

PREZZO DI COPERTINA: € 18,00

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...