G come “Girotondo”. (o A come Arthur Schnitzler) #ibc16 n° 8


girotondoSono pagine che scorrono come una danza, quelle di questo piccolo capolavoro teatrale di Arthur Schnitzler. Personaggi che entrano ed escono dalle dieci scene, creando una sorta di catena umana. Ecco, mi ha fatto proprio venire in mente i giochi del girotondo che facevamo a scuola, quelli dove c’erano due cerchi concentrici di persone che si incrociavano scambiandosi la mano. Una danza, appunto, armoniosa e, ad ogni scena, sorprendente. Dieci scene che affrontano temi tanto spregiudicati e crudi da far ben valere, all’epoca, un procedimento giudiziario per pornografia. 

Tutti personaggi di estrazione sociale diversa, la prostituta, il soldato, la cameriera, il giovane signore, la giovane signora, il marito, la ragazzina, il poeta, l’attrice, il conte. In ogni scena vediamo dialogare due protagonisti alla volta, uno dei quali lo ritroviamo anche nella scena successiva, così da creare, appunto, la catena di cui dicevo prima. Una catena che termina e nuovamente potrebbe iniziare, all’infinito.

Veramente un quadro armonioso che si fa leggere molto volentieri.

8° lettura per Italian Book Challenge, #ibc16, per la categoria n° 4 – un classico che avresti dovuto leggere alle superiori, scelto grazie alle mie indie libraie di fiducia.

GIROTONDO – ARTHUR SCHNITZLER

EINAUDI – COLLEZIONE DI TEATRO

PREZZO DI COPERTINA: € 9,50

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...